SOSTENIBILITA’ – NORMATIVE, TENDENZE, MARKETING

sostenibilità

Il 31 marzo 2021 l’Assemblea della Camera dei deputati ha concluso l’esame del disegno di legge di delegazione europea 2019-2020 (C. 2757), riguardante il recepimento di 38 direttive europee apportando una modifica al testo già approvato in prima lettura al Senato. Si attende, ora, un ultimo passaggio al Senato e poi il Governo dovrebbe recepire la direttiva  entro il 3 luglio 2021. Entro tale data gli Stati membri devono, infatti, preparare una descrizione delle misure adottate la notificano alla Commissione e la rendono pubblica.

RIDUZIONE PRODOTTI PLASTICA MONOUSO

L’articolo 22 della legge di delegazione europea reca i principi e criteri direttivi per l’attuazione della direttiva (UE) 2019/904, sulla riduzione dell’incidenza di determinati prodotti di plastica sull’ambiente per garantire una riduzione duratura del consumo dei prodotti monouso indicati nella direttiva. La normativa, come noto, interessa anche il mondo del Gelato.  Si tratta di: bastoncini cotonati (ad eccezione di quelli considerati come “dispositivi medici”); posate (forchette, coltelli, cucchiai, bacchette); piatti; cannucce; agitatori per bevande; aste da attaccare a sostegno dei palloncini (tranne i palloncini per uso industriale o altri usi e applicazioni professionali che non sono distribuiti ai consumatori, e relativi meccanismi); contenitori per alimenti in polistirene espanso, ossia recipienti quali scatole con o senza coperchio, usati per alimenti destinati al consumo immediato, generalmente consumati dal recipiente e pronti al consumo senza ulteriore preparazione; contenitori per bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi; tazze per bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi. La normativa italiana dovrebbe Includere anche i bicchieri di plastica tra i prodotti monouso cui si applica la direttiva (UE) 2019/904.

SOSTENIBILITA’ E MARKETING
Gelato News ha spesso affrontato il tema della sostenibilità. Al di là dell’impegno che ciascuno di noi dovrebbe dedicare alla salvaguardia dell’ambiente, abbiamo spesso sottolineato come questo argomento rappresenti anche un elemento di marketing da non sottovalutare. La sostenibilità continua essere infatti ai primi posti tra le tendenze rilevate circa il comportamento dei consumatori nelle scelte di acquisto di prodotti alimentari. La sostenibilità è molto importante in particolare per i giovani, disposti a pagare di più per prodotti “eco” (secondo dati PwC, l’80% dei consumatori è disposto a spendere tra il 5% e il 10% in più per un prodotto a minore impatto ambientale). Anche le prospettive delineate da Mintel sui Trends di Consumo Globali 2021 sottolineando come “l COVID-19 ha accelerato, in maniera lieve ma significativa, la consapevolezza da parte dei consumatori degli spazi in cui vivono, accrescendo di conseguenza il loro bisogno di sostenibilità”. “Molti brand – sempre secondo le rilevazioni Mintel – si stanno adoperando per rispondere alle richieste di sostenibilità dei consumatori, promuovendo le economie locali e una vita migliore in città; le aziende che rimangono indietro dovranno ben presto mettersi in pari e mostrare ai propri clienti i loro piani per il futuro”. Tutto questo deve essere tenuto in considerazione  anche dal  mondo del gelato.  E, come evidenziato in un recente articolo diffuso da “Italia a Tavola” I maestri gelatieri di tutta Italia, tra creatività e innovazione, cercano il ritorno alla tradizione e la sostenibilità della filiera.