MIG 2022 BASE PER UNA ULTERIORE CRESCITA NEL 2023

mig 2023

Confermando le positive impressioni già raccolte alla vigilia dell’ultima giornata si è chiusa ieri a Longarone Fiere Dolomiti la 62. edizione di MIG – Mostra Internazionale del Gelato Artigianale che ha gettato così basi concrete per una ulteriore crescita nel 2023 (Longarone 26-29 novembe 2023).

E’ stata una giornata per coloro i quali non hanno voluto perdere l’ultimo giorno di Fiera  carpigianiper incontrare le aziende espositrici che presentavano tante novità in fatto di prodotti, macchine, attrezzature e servizi per gelateria. Ma il programma, come da tradizione,  prevedeva anche le premiazioni finali di vari concorsi tra i quali la prestigiosa Coppa d’Oro che segnava la 52. edizione.

Per quanto riguarda i prodotti esposti esprimono particolare soddisfazione le aziende di macchine e attrezzature che registrano non solo tanto interesse ma anche la conclusione di molti contratti di fornitura grazie alle più recenti tecnologie orientate alla riduzione dei consumi energetici. Un settore, quello delle macchine, che ha anche beneficiato delle forse ultime occasioni per  poter usufruire in toto delle favorevoli condizioni previste dagli incentivi del provvedimento statale Industria 4.0.

Interessante anche l’indagine tra i visitatori che hanno in qualche modo decretato le tendenze del gelato MIG 20222023. Sono piaciute le creme, in particolare al cioccolato bianco e il pistacchio. Vita più difficile per i sorbetti, ma sicuramente ha influito il clima del periodo, che invita alla dolcezza più che al freddo.

LA 52. COPPA D’ORO A BARBARA BETTERA

È di Barbara Bettera, della gelateria “Il gelato di Barbara” di Rivolta d’Adda (Cremona) la Coppa d’Oro 2022, Con il gusto malaga, scelto quest’anno, Bettera ha vinto la sua seconda Coppa d’Oro dopo il successo del 2019 con la nocciola, superando Sergio Del Favero (“Pausa gelato” di Arcade, Treviso) e Thomas Infanti (“Antiche tentazioni” di Padova). Premio “Creatività” per la vaschetta di gelato malaga più bella, invece a Francesco Balestra (“La Delizia” di Ottaviano – NA). I primi tre classificati  andranno di diritto a disputare le fasi finali della Coppa Italia di Gelateria a novembre 2023 a Roma.

LE ALTRE PREMIAZIONI

Come annunciato c’è stata poi la consegna del Premio Mastri Gelatieri, andato alla famiglia Giolitti, giunta alla quinta generazione di gelatieri e attiva a Roma e in altri Paesi nel mondo.

Tra i riconoscimenti consegnati nell’ultima giornata di Mig, anche quelli gelatorelativi al Premio MIG Green, istituito per sensibilizzare sui temi della sostenibilità in gelateria. Nella categoria per lo stand più green in fiera, menzione speciale per Map3 Studio e primo premio a Disaronno Ingrendients – Ve.Co.Gel. Nella categoria innovazione green in gelateria, menzione speciale a BRX – Salvalacqua, e primo premio a Iceteam 1927, “Per la riduzione dell’impatto ambientale con la possibilità per il gelatiere di ottimizzare i cicli di produzione in funzione delle esigenze del momento”.