IL GELATO UN PIACERE CHE PARTE DAL CERVELLO

il gelato un piacere

Le motivazioni per cui mangiare il gelato determina un senso di piacere (notizia già diffusa da più parti in passato) sono state ribadite e sootolineate in un recente comunicato di Uber Eats.

Infatti, la piattaforma statunitense di ordinazione e consegna di cibo online, oltre ad informare che negli ultimi 12 mesi ha rilevato un incremento del 380% di gelato ordinato, ha chiesto, in tal senso, il parere di una biologa nutrizionista e di una neuroscienziata.

La nutrizionista

gelato artigianaleMartina Donegani, Biologa e Nutrizionista, afferma: “Nei gelati alla crema l’effetto attrattivo del gelato è ancora più evidente perché i cibi ad alto contenuto di zucchero e grassi stimolano un rilascio maggiore di dopamina. Il perfetto mix di queste componenti permette il massimo rilascio di dopamina e serotonina, che permettono di raggiungere il cosiddetto bliss point o ‘punto di beatitudine’, dove si raggiunge l’apice del godimento sensoriale. E se gli aggiungiamo il plus di una freschezza che ristora e disseta, allora il risultato diventa irresistibile”.

La neuroscienziata

Anche i neuroscienziati concordano sulla complicità del cervello quando entra in gioco il gelato, come ci spiega Agnieszka Kolasinska di Kellify, startup specializzata in Emotional AI: “La soddisfazione e il piacere nel mangiare un gelato arriva grazie all’attivazione dei sistemi di ricompensa cerebrale, ancor più vivi nei cibi dolci. Gusto, olfatto, tatto e vista concorrono nella stimolazione affettiva rispetto a questa nostra scelta. Ma non sottovalutiamo l’incidenza visiva: oltre il 90% di ciò che processiamo arriva dagli occhi e nel cibo è ancor più determinante. Il nostro cervello si apre agli stimoli olfattivi e al gusto solo dopo che colori e forme lo hanno stimolato, complice di una percezione sensoriale selettiva nell’intercettare le mille declinazioni a cui le tentazioni ci mettono di fronte. Mangiamo davvero prima con gli occhi”.

I gusti preferiti

Infine, sempre dalla rilevazione di Uber Eats, risulta che i gusti preferiti nelle richieste di gelato a domicilio sono, nell’ordine, Fiordilatte, Pistacchio, Nocciola, in vaschette da 500g o 1kg.